Arredare il bagno della casa di montagna: copia lo stile!

Ispirazioni, idee d’arredo e uno spunto progettuale.

Se hai la fortuna di possedere una seconda casa in montagna e desideri rinnovare e arredare il bagno, in questo post troverai suggerimenti utili per donare un twist più moderno all’ambiente pur mantenendo il classico calore degli interni tipici di questi luoghi.

Il bagno della casa di montagna: definiamo esigenze e desideri

Come per qualsiasi altro progetto di arredo bagno, si parte dalle necessità di chi lo utilizza. Nel caso specifico di una seconda casa, i bisogni (di spazi e funzioni) sono leggermente diversi, perché l’abitazione si utilizza in modo non continuativo.

Se stai per affrontare una ristrutturazione ti sarà sicuramente utile questo post
> Ristrutturare il bagno: tutto ciò che dovresti sapere.

L’essenza Rovere Cadore di questa composizione della collezione Cubik ha un cuore rustico in un volume moderno e lineare.

Arredare il bagno in montagna | Dimensioni e organizzazione degli spazi

In genere i bagni delle seconde case hanno metrature limitate per dare più spazio agli altri ambienti; più il bagno è piccolo, però, più è importante riuscire a progettarne bene le zone, perché al suo interno tutto dovrà essere perfettamente organizzato.

Non è raro che le altezze siano ridotte, come nel caso dei bagni mansardati, per i quali sono necessarie soluzioni personalizzate e box doccia realizzati su progetto. Soprattutto in questi casi, rivolgersi a un progettista è fondamentale per progettare un bagno su misura che tenga conto dei vincoli strutturali.

Un consiglio utile è quello di partire dalle priorità e stabilire a quale funzione destinare più spazio: il tuo desiderio è una bella vasca di design per un bagno ritemprante dopo una sciata? Oppure preferisci una doccia ampia e rinvigorente per scaldare i muscoli dopo la ciaspolata? O, ancora, la famiglia numerosa necessita di un mobile chiuso in cui ognuno può riporre i propri prodotti per l’igiene personale? Prova a stilare una lista delle necessità di ciascuno, sarà più facile decidere come suddividere le aree del bagno della vostra casa di montagna.

Se ami la sensazione della cascata d’acqua, una grande doccia (magari di dimensioni simili a una vasca) può essere la soluzione giusta – ambientazione tratta dal catalogo Dolcevita.

Se nel bagno è necessario prevedere un angolo lavanderia, dai un occhio a questo post
> organizzare una minilavanderia in bagno.

Se, invece, alla vecchia vasca hai deciso di sostituire una versione moderna di design,
> questo è il post che fa per te.

Arredare il bagno in montagna | Funzioni e comfort

Una volta capito a quale elemento (o a quali elementi) destinare più spazio, inizia la ricerca dei singoli pezzi d’arredo. Ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Se cerchi un mobile da bagno capiente e funzionale, puoi strutturare la composizione sfruttando sia la profondità che l’altezza, con i mobili a terra, oppure utilizzare le pareti in modo originale inserendo pensili anche lontani dal mobile principale;
  • se siete in tanti e la casa in montagna ha un solo bagno la soluzione ideale potrebbe essere un doppio lavabo;
  • Se sogni una doccia maxi per il tuo bagno di montagna potresti optare per i walk-in, molto di tendenza, oppure per una soluzione chiusa per inserire alcuni getti idromassaggio all’interno della cabina;
  • Se, invece, associ l’idea del relax al bagno caldo – magari in una vasca idromassaggio – potresti scegliere una vasca da bagno di design;
  • potresti invece avere la fortuna di poterle inserire entrambe: eccoti un post perfetto per avere sia vasca che doccia in bagno, così potrai scegliere come rilassarti;
  • Se preferisci dedicare la maggior parte dello spazio a vasca e doccia, puoi evitare un mobile da bagno ingombrante optando per un lavabo freestanding di design (utilizzando un’altra parete per colonne e pensili contenitivi);
  • E la sauna? Se hai la possibilità (dentro oppure al di fuori del bagno) puoi decidere di investire su una sauna domestica, un’abitudine dei paesi del nord che faremmo bene ad adottare anche noi. Non deve essere immensa per svolgere la sua funzione.
La finitura Rovere Antico di Cubik scalda una composizione dalle linee moderne con volumi alternati.
Il top in abete della collezione Dogma dona quel tocco rustic chic che rende un bagno in montagna classico e contemporaneo al tempo stesso.

Se ami la montagna e sei particolarmente attento alla salvaguardia dell’ambiente potresti dare un occhio alle soluzioni d’arredo ecosostenibili: in questo post troverai tante idee di design green per il bagno. In questo modo, anche in vacanza potrai mantenere fede ai tuoi ideali!

Arredare il bagno in montagna | Tradizionale o rustico contemporaneo?

Ed eccoci finalmente alla definizione dello stile d’arredo per il tuo bagno di montagna. Viene naturale pensare al legno come materiale principale di un ambiente di questo tipo. Non è detto però che un bagno in legno sia necessariamente un ambiente rustico o classico. Grazie all’ampia gamma di soluzioni disponibili, si può infatti dare all’interno un tocco più industriale, o magari un accento nordico e minimal.

L’importante è che il risultato sia un bagno accogliente, caldo e rilassante (anche giocando con il colore delle pareti).

Ecco alcuni spunti di stile!

  • il parquet può essere posato anche in bagno: esistono essenze adatte e trattamenti specifici per gli ambienti umidi; il pavimento in legno può già caratterizzare notevolmente un bagno di montagna;
  • puoi optare per un mobile da bagno in legno, con le nuove soluzioni di top per lavabo da appoggio o le versioni in hpl finitura legno con cui si può realizzare il lavabo integrato;
  • un’illuminazione soft, asciugamani morbidi ed essenze profumate sono, infine, i piccoli dettagli che faranno la differenza.
  • se la ristrutturazione lo permette, anche ingrandire le finestre per far entrare il paesaggio all’interno del bagno può essere un’idea effetto wow per un bagno da sogno con vista!
E se invece del parquet realizzassi una parete in boiserie? Un esempio tratto dal nuovo catalogo della collezione Nyù, recentemente rinnovata.

Arredare il bagno in montagna | Uno spunto progettuale

Dalle realizzazioni spesso è molto più facile cogliere spunti e ispirazioni: nelle foto seguenti puoi vedere come in questo bagno di montagna sono stati inseriti mobili moderni in un contesto caldo e accogliente ottenuto grazie all’utilizzo dei rivestimenti in legno.

Il bagno è stato ricavato al di sotto di una mansarda dotata di più finestre. Nella parte più bassa sono stati collocati un mobile contenitore ampio e capiente (utilizzando le basi della collezione My Seventy Plus) e i sanitari. Pur sembrando un solo ambiente, l’area strettamente privata è stata separata da un’apertura vetrata, realizzata a misura con taglio diagonale utilizzando i vetri della serie Vitrum (per la parte fissa) e le porte della serie Project (per le porte apribili).

Per realizzare il box doccia è stato chiuso un vano mansardato con una porta battente incernierata, sempre tagliata diagonalmente, della collezione Project: anche qui, telaio verniciato nero e vetro fumè. Il piatto doccia che intravedi appartiene invece alla collezione Join.

In questo altro ambiente è stato inserito un box doccia della serie Smart, con telaio nero e vetro fumè.

Info progetto: Cuneo, 2020 | Credits Edilceramiche Filippi

Probabilmente non avresti pensato al nero come prima finitura per un bagno di una casa in montagna, eppure come vedi si può optare per soluzioni d’arredo moderne e lineari scaldando il tutto con rivestimenti di legno più rustico, ottenendo un ambiente accogliente e funzionale. Un nido caldo in cui tornare per rilassarsi dopo un trekking estivo o una passeggiata in mezzo alla neve.

Rivolgiti a un progettista e visita uno dei nostri rivenditori per trovare la soluzione giusta per il tuo bagno di montagna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche