Salone Internazionale del Mobile 2016: la tendenza Urban Chic

Il Salone Internazionale del Mobile 2016 si è appena concluso, e con esso anche questa edizione di EuroBagno, alla quale abbiamo partecipato. Tra nuovi materiali e innovazioni tecnologiche, Cose di Casa ha individuato i tre principali trend in ambito arredo bagno: stile urban, minimalismo assoluto e gusto moderno.

gaivi
Collezione Nyù by Aqua in finitura California – Foto © Gaivi Voglia Di Bagno

Stile Urban: le linee guida

Questo stile è eccentrico ed eclettico, e combina elementi d’arredo di diverse epoche a un’architettura di tipo industriale e contemporaneo. La personalizzazione è il suo carattere principale: mobili e accessori a contrasto, ricchezza di oggettistica, finiture ricercate e pezzi unici.

Al Salone del Mobile 2016 i materiali sono stati il punto di partenza fondamentale: il legno è stato il protagonista assoluto, affiancato da finiture che ricordano il cemento e accessori in metallo.

Foto © home-designing.com
Foto © home-designing.com

Stile Urban e Industrial Chic: quali sono le differenze?

A una prima occhiata stile Urban e Industrial (di cui abbiamo già parlato) possono sembrare molto simili. Per alcuni l’Industrial Chic è infatti una nicchia del design Urban, che permette una maggiore creatività.

Se lo stile Industrial si basa sul ricreare in versione più elegante l’atmosfera di vecchi stabilimenti, l’Urban gioca invece sull’ispirazione di uno scorcio cittadino riproposto nella propria casa. La differenza più visibile sono ad esempio i colori, più variegati e romantici; allo stesso modo anche le linee dell’arredo sono più morbide e fluide.

Foto © Instagram / @la_ma_ka
Foto © Instagram / @la_ma_ka

Come arredare un bagno in stile Urban Chic

I canoni da seguire sono veramente pochi e lasciano spazio alla creatività del singolo.

  1. Trovate l’angolo urbano che più vi piace e si avvicina al vostro stile. Può essere un vicolo romantico, una piazza con insegne al neon in stile Times Square o anche un corso che pullula di vetrine. Capite quali sono le caratteristiche di design che vi hanno colpiti di più e scegliete l’arredo di conseguenza.
  2. Scegliete un arredo bagno essenziale e minimalista: sarà la “tela” sulla quale “dipingere” la vostra idea attraverso accessori e complementi d’arredo. Puntate a materiali dalla finitura grezza, che richiamino alla mente legno e cemento (ad esempio laminato HPL o Ecomalta).
  3. Non lesinate sull’oggettistica: questo stile è uno dei pochi in cui è possibile lasciarsi trascinare.
  4. Non dimenticate un tocco di verde: lo stile Urban si rifà soprattutto agli spazi esterni!
Foto © Decoist; Etsy; Ampersand; French by Design; Urban Outfitters; Apartment Therapy.
Foto © Decoist; Etsy; Ampersand; French by Design; Urban Outfitters; Apartment Therapy.

Accessori in stile Urban Chic

Potremmo darvi tantissime linee guida, ma sarebbero ininfluenti: ispiratevi alla strada, agli scorci, ai piccoli dettagli che attirano alla vostra attenzione. L’importante è che la sensazione finale sia quella di aver portato nella propria casa un tocco di mondo esterno.

Ecco allora comparire elementi in metallo sotto forma di tavolini di design che ricordano le impalcature; stampe calligrafiche che coprono la parete come volantini; rampicanti che si attorcigliano a lampade minimaliste e specchi che riflettono gli spazi rendendoli più ampi allo sguardo.

Il consiglio è uno solo: siate unici.

Foto in evidenza © ItalianBark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche