Le tendenze arredo bagno 2018 da non perdere

dogma by aqua marmo dettaglio pensili

La fine del 2017 è alle porte: è ora di iniziare a concentrarsi sull’anno nuovo.

Diamo quindi uno sguardo alle tendenze arredo bagno che – secondo noi – governeranno il 2018

Collezione Dogma by Aqua

Tendenze arredo bagno 2018: marmo (e simili)

Del marmo e dei materiali che ne ricreano le diverse finiture abbiamo parlato spesso quest’anno.

Il 2018 lo vuole abbinato al legno, come nella nostra collezione Dògma by Aqua, oppure a laccature tenui e spesso pastello. Lo stile è quindi elegante ma leggermente retrò, e ben si presta a bagni dal carattere femminile e romantico.

Tendenze arredo bagno 2018: finiture continuative

Pensili, lavabi, sanitari e termoarredi: il design del 2018 vuole un coordinamento assoluto tra gli elementi che compongono una sala da bagno.

Non necessariamente nella stessa finitura: potete giocare con i contrasti, purché siano gli stessi in tutti gli arredi.

Foto © Percuratore

Non vanno ovviamente dimenticati piatto doccia e rivestimenti: anche in questo caso vediamo un ritorno al passato e a uno stile retrò, dove un’unica finitura fa da padrona in diversi contesti.

Nel progetto qui sopra, ad esempio, il nostro cliente statunitense Percuratore ha utilizzato la stessa finitura in grès effetto marmo statuario per il piano integrato della collezione Cubik by Idea, per il rivestimento murario e per le piastrelle del piatto doccia.

Tendenze arredo bagno 2018: risparmio energetico

Dalla rubinetteria al soffione doccia, dall’illuminazione ai termoarredi: il 2018 pensa al risparmio energetico e alla sostenibilità.

I radiatori sono di design e sfruttano materiali rinnovabili come il pellet, tramite un sistema di riscaldamento idro.

La rubinetteria moderna sfrutta filtri innovativi e – in alcuni casi – la domotica per regolare al meglio non solo la temperatura, ma anche il flusso d’acqua.

Infine l’illuminazione, scelta ovviamente a led per una maggior durata nel tempo, un’efficienza più alta e consumi ridotti.

Insomma, nel 2018 saremo tutti molto più eco-friendly, almeno per il bagno!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche