Pulizie di primavera del bagno: qualche consiglio utile

La bella stagione è finalmente arrivata e con essa il momento delle classiche pulizie di primavera. Siete pronti a far brillare il vostro bagno?

Abbiamo stilato per voi una serie di semplici consigli per avere, con un pizzico di buona volontà (e olio di gomito!) un bagno sempre pulito, profumato e ordinato.

1. Svuotate il bagno e riorganizzatelo dopo la pulizia

Prima di pulire a fondo il vostro bagno svuotatelo completamente: sarà più facile muovervi tra i vari arredi! Non dimenticate i cassetti, perché la polvere si accumula anche qui.

Approfittate dell’occasione per controllare le date di scadenza dei vari flaconi, creme e shampoo, e gettate quello che probabilmente non userete più. Questo consiglio vale anche per organizzare il bagno, ricordate?

Solo dopo la pulizia appendete nuovamente gli accappatoi, ri-organizzate i cassetti (con criterio!) e riponete asciugamani e flaconi nei loro vani preposti.

2. Eliminate ogni residuo di polvere

Armatevi di aspirapolvere o scopa elettrica e risucchiate tutta la polvere. Solitamente questi elettrodomestici presentano delle parti smontabili, da utilizzare anche per gli arredi e gli angoli più insidiosi.

Spolverate quindi ulteriormente i mobili del bagno, le mensole e i cassetti con un semplice e soffice panno in microfibra, ad azione elettrostatica. Così facendo catturerete la polvere e potrete procedere con il lavaggio vero e proprio.

3. Pulite finestre, specchiere e box doccia

Smontate le tende e procedete con un lavaggio delicato e a bassa temperatura, dopo aver eliminato eventuali residui di polvere accumulati.

Pulite il cassettone, gli infissi della finestra e dedicatevi poi ai vetri. Prediligete una soluzione naturale con acqua e aceto: quest’ultimo contribuirà a disinfettare le superfici e a rimuovere eventuali segni e tracce di sporco. Usate infine un panno per asciugare ed eliminare eventuali aloni.

Per le specchiere invece procuratevi un panno in microfibra: vi permetterà di rendere la superficie perfettamente pulita e splendente.

Il box doccia richiede una pulizia similare a questo genere di superfici: per questo vi rimandiamo a un articolo dell’anno scorso, dove troverete tantissimi consigli utili!

4. Controllate gli scarichi

Rimuovete  i capelli che rimangono impigliati nello scarico o nel filtro di vasca o box doccia. Se avete scelto un lavabo integrato Ideagroup è possibile rimuovere semplicemente il piano interno, avendo così un totale accesso allo scarico.

Ricordatevi anche dello scarico del gabinetto: pulitelo con detergenti specifici, oppure se preferite rimedi più naturali con bicarbonato o aceto. Strofinate energicamente le pareti interne con una spazzola, mentre per le superfici esterne scegliete un panno morbido (ovviamente non lo stesso che avete utilizzato per i mobili).

5. Informatevi sulle caratteristiche delle diverse superfici

Valutate con attenzione ciascuna superficie e informatevi sempre sul materiale del vostro arredo. In questo modo sarà più facile scegliere il prodotto per la pulizia più indicato.

In generale per una pulizia ottimale del lavabo, la vasca e la cabina doccia sono consigliati un detergente neutro e una spugna non abrasiva, per evitare di graffiare le pareti.

Risciacquate sempre abbondantemente e – soprattutto – asciugate alla perfezione.

Siete alla ricerca della soluzione per materiali specifici? In questo blog vi abbiamo spiegato come pulire:

C’è qualche materiale per il quale vorreste trovare una guida? Richiedetecelo nei commenti!

6. Non dimenticate pareti, pavimenti e  piastrelle

Pensavate fosse finita? Purtroppo no. Non a caso si parla di “pulizie di primavera” e non di semplici pulizie del bagno.

Approfittate dell’occasione per pulire le pareti, utilizzando rimedi naturali oppure detergenti specifici.

Se avete le piastrelle, armetevi di buona volontà. Vanno pulite anche le cosiddette “fughe”, ovvero le giunzioni tra una e l’altra. A causa dell’alta umidità del bagno questo è uno dei punti in cui tende ad accumularsi più muffa, anche se spesso non visibile a occhio nudo. Dopo una pulizia sgrassante a base di acqua e aceto, pulitele una a una con lo spazzolino, per un risultato degno di un professionista.

 

E ora buone pulizie di primavera!

 

 

 

Lascia un commento

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni